Category Archives: Biochimica e Fisiologia

La prima fase per riconoscere l’intolleranza è sicuramente un’attenta anamnesi del paziente alla ricerca di sintomi specifici. Bisogna valutare se tali sintomi possano essere ascrivibili ad alimenti ricchi in istamina Verificare se il paziente sia in cura con farmaci che inibiscono l’azione della DAO. Accertarsi che siano escluse patologie quali la mastocitosi, allergie alimentari e problemi a carico dell’apparato gastro-intestinale Compilazione di un diario alimentare che consentirà al professionista di associare strettamente i sintomi agli alimenti consumati. Si procede, dunque, ad una dieta povera in istamina verificandone i benefici. Se il soggetto presentava almeno 2 sintomi da intolleranza all’istamina e trova beneficio nella dieta povera in istamina, probabilmente si tratta di un soggetto intollerante. Si può procedere, dunque, alla verifica dei livelli di istamina e della funzionalità della DAO. Articolo pubblicato sul blog Scienzintasca Dott.ssa Gabriella Vittoria Durante Le indicazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il…

Read more

METABOLISMO DELL’ISTAMINA L’istamina appartiene alle ammine biogene e viene sintetizzata a partire dall’amminoacido istidina in una reazione di decarbossilazione mediata dalla L-Istidina decarbossilasi a cui partecipa la vitamina B6. L’istamina può essere catabolizzata in due modi: 1.       Tramite una deaminazione ossidativa da parte della diaminossidasi (DAO) 2.       Tramite una metilazione da parte della Istamina-N-metiltransferasi (HNMT) Che l’istamina venga deaminata ossidativamente o metilata, dipende dalla localizzazione dell’istamina stessa. La DAO è è raccolta in strutture vescicolari delle cellule epiteliali ed è secreta in circolo in seguito a stimolazione. Si crede che la DAO sia responsabile del catabolismo dell’istamina conseguente all’ingestione di cibi ricchi in istamina o al rilascio dei mediatori. HMNT è un enzima citosolico. I due enzimi non competono per il substrato e sono presenti negli stessi tessuti. L’affinità di HMNT è leggermente superiore rispetto alla DAO: HMNT kM 6-13 mmol/L – DAO kM 20 mmol/L. Nei mammiferi, l’attività della…

Read more

2/2